fbpx
“1986” Mostra Fotografica Permanente di Letizia Battaglia
Museo della Manna
19 Marzo 2019
Mostra “Le Crocifissioni” • 8-21 aprile 2019
7 Aprile 2019
Tutti

“1986” Mostra Fotografica Permanente di Letizia Battaglia

Il nucleo di fotografie in mostra è costituito da una selezione di 24 immagini che Letizia Battaglia realizza nei giorni della festa di San Giuliano nel luglio del 1986.

Momenti, emozioni e ritratti fissati negli scatti di una delle più importanti personalità del nostro tempo che ha fatto e raccontato la storia della Sicilia contemporanea attraverso la fotografia ma anche la scrittura, il teatro e un costante impegno civico e politico.

Un’acquisizione che porta con sé un valore culturale e antropologico immenso per uno dei comuni delle Madonie più ricco di storia ma in lotta contro il fenomeno dello spopolamento che porta i giovani a spostarsi e i piccoli centri a scomparire. Dedicare una mostra permanente a questi immagini significa riappropriarsi di un pezzo della propria storia, riconoscersi e riconoscere il valore delle tradizioni e su queste costruire nuove possibilità di crescita.

La scelta dello spazio espositivo, gli ambienti sotto il Teatro Pietrarosa, mette idealmente in risalto quella “drammaturgia lirica” che la critica riconosce alle immagini di Letizia Battaglia.

La mostra è visitabile su prenotazione. L’ingresso è gratuito.

Biografia di Letizia Battaglia

Fotografa, giornalista, regista, editrice, ambientalista Letizia Battaglia nasce a Palermo il 5 marzo del 1935. Inizia a fotografare a Milano nel 1971 e dal 1974 al 1991 è direttrice dell’ufficio fotografico del quotidiano l’Ora di Palermo. Fonda con Franco Zecchin l’agenzia “Informazione fotografica” frequentata da Josef Koudelka e Ferdinando Scianna e si avvicina al teatro d’avanguardia di Michele Perriera, firmando con Teatès la sua prima regia.

Assessore dei Verdi con la Giunta di Leoluca Orlando negli anni della “Primavera di Palermo” e poi deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, partecipa alla fondazione del Centro di Documentazione “Giuseppe Impastato” ed è cofondatrice della rivista “Mezzocielo” ,bimestrale realizzato da sole donne. Gli anni ottanta vedono la sua consacrazione come una delle principali protagoniste della fotografia internazionale.

Nel 1985 è la prima donna e la prima fotografa europea a ricevere a New York il Premio W. Eugene Smith Award per la fotografia sociale. Nel 1999, a San Francisco, riceve il The Mother Johnson Achievement for Life e nel 2007, a Colonia, il Dr. Erich Salomon Prize. Nel 2009 viene premiata con il Cornell Capa Infinity Award all’ ICP International Center of Photography di New York. Inserita nella lista delle 1000 donne segnalate per il Nobel per la Pace e nominata Peace Woman Across the Globe ha con le sue immagini, oggi esposte in Italia e nel mondo, documentato e scritto la storia contemporanea della Sicilia delle sue donne e dei suoi bambini, dei suoi eroi, delle sue vittime e dei suoi carnefici.
Da novembre 2017 dirige il Centro Internazionale di Fotografia di Palermo.

Ideazione e coordinamento Maria Giuliana

Cura e allestimento Stefania Randazzo

Progetto grafico Giuseppe Genchi & Iperuraniodesign.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *