fbpx
Piatti tipici di Pollina
Coniglio al forno
Cunigghiu o furnu

Mettere in forno il coniglio tagliato a pezzi in una teglia con olio e un dito di acqua. Dopo mezz'ora e avendolo girato almeno una volta tirare fuori la teglia;
aggiungere al coniglio un trito di prezzemolo, carota, basilico, rosmarino, origano, sedano, 200 gr. di pomodoro, mezza cipolla, 2 spicchi di aglio, sale e pepe.
Cuocere ancora in forno per mezz'ora ed aggiungere un bicchiere di vino bianco.
Fare evaporare e servire caldissimo.
Macco di fave
Maccu

Per 6 persone
- 8 etti di fave secche sbucciate
- finocchietto selvatico
- 3 etti di indivia già sbollentata
- sale, pepe nero, olio extravergine di oliva

Tempi di preparazione e cottura circa 1 ora, escluso l'ammollo delle fave
Fate ammorbidire le fave nell'acqua aromatizzata con il finocchietto per circa 12 ore. Cuocete le fave a fuoco lento per circa 40 minuti e, a metà cottura, aggiungete l'indivia già cotta, sale e pepe.
A cottura ultimata schiacchiate le fave con una forchetta fino a creare una purea. Condite con un filo d'olio a crudo.
Minestra con le castagne
Pistacchi cruzziteddi

Per 4 persone
- 5 etti di ditalini
- Un chilo di castagne
- 2 mazzetti di finocchietto selvatico, peperoncino, olio extravergine d'oliva, sale, pepe.

Tempo di preparazione e cottura: un'ora
Fate un incisione di circa un centimetro sulla busta delle castagne e bollitele in acqua calda per circa 10 minuti. Sbucciatele e gettatele nuovamente in acqua bollente insieme al finocchietto tagliato a pezzetti. Quando le castagne si sono disfatte aggiungete i ditalini, il sale e il peperoncino e, se necessario, aggiungete acqua. La consistenza della minestra deve essere cremosa e non acquosa. Servite con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo.
Minestra con i tenerumi
Pasta ccu i tinirumi

Per 6 persone
- Mezzo chilo di spaghetti spezzati
- Un etto e mezzo di provola delle Madonie del grande Presidio Slow Food
- 2 mazzi di tenerumi (foglie e germogli delle zucchine lunghe)
- 2 pomodori da salsa maturi
- 2 spicchi d'aglio, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Tempo di preparazione e cottura: mezz'ora
Tagliate a piccoli pezzi le foglie e i gambi dei tenerumi, lavateli e lessateli in abbondante acqua salata. Dopo 10/15 minuti togliete i tenerumi e nell'acqua di cottura versate gli spaghetti spezzati. Nel frattempo in un tegame preparare un soffritto con olio, aglio e pomodori. Dopo aver fatto insaporire per qualche minuto, aggiungete i tenerumi e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Ultimata la cottura della pasta, scolatela avendo cura di lasciare un po del brodo di cottura, quindi versatela nel tegame con il soffitto. Prima di spegnere aggiungere la provola tagliata a dadini e un filo d'olio, fate sciogliere il formaggio.
Pane condito
Pane cunzatu

Aprire il pane caldo e fragrante di forno a libro, insaporirlo con olio di oliva e aggiungere sale, pepe nero, acciughe tagliate a pezzi e abbondante pecorino.
Mangiare caldissimo.

È una delle diverse multiple declinazioni della cucina siciliana.
Non c’è niente di più semplice e gustoso di una fetta di pane caldo condita con il buonissimo olio delle nostre tenute e acciughe.
Tutti ingredienti pressoché a km zero per noi.
Ricchezza di terra e di mare pronta a deliziarci e stupirci.

Comments are closed.